Khichdi Kurdo

Ecco qui un piatto che arriva dal Kurdistan, tanto per arricchire il nostro ricettario di cucina vegan internazionale e per incuriosire il palato di voi che ci seguite!

Khichdi Kurdo
Khichdi Kurdo

Questa portata è tipica non solo del Kurdistan ma anche di altre parti del mondo, in particolare si usa anche nei paesi arabi ed in India.
Anche se può essere considerato tranquillamente come un ottimo primo piatto vegan, in realtà, assieme ad altri ingredienti può essere mangiato come un ricco piatto unico.

 

Khichdi Kurdo
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 3 tazze di Riso Basmati
  • 2 tazze di Lenticchie Rosse
  • 11 spicchi di Aglio sminuzzati
  • 2 Pomodori a pezzi
  • 1 cucchiaio di Passata di Pomodoro
  • 1 cucchiaio di Cumino
  • mezza tazza e tre cucchiai di Olio D'Oliva
  • sale e pepe q.b.
Preparazione
  1. Mettere le lenticchie ed il riso in ammollo per almeno due ore.
  2. In una pentola ripassare 10 spicchi d’aglio e i pomodori finché non si ritirino tutti i liquidi, aggiungendo anche la passata fin quando non rimanga una crema compatta.
  3. Aggiungere 5 tazze d’acqua e portare ad ebollizione.
  4. Scolare il riso e le lenticchie ed aggiungerli nella pentola, portare ad ebollizione ancora una volta.
  5. Chiudere la pentola con il coperchio e cuocere il tuotto a fuoco lento per mezz’ora circa.
  6. Spegnere il fuoco.
  7. In una padella piccola soffriggere per 2-3 minuti il cumino con l’ultimo spicchio d’aglio rimasto e ancora un poco di olio.
  8. Spargere il cumino sopra il riso e le lenticchie e lasciare riposare per 10 minuti circa.
  9. Dopodichè potete mischiare e servire in tavola!

fonte: globerecipes
traduzione: ricettevegan.altervista.org

Pasta Frolla Vegan

Abbiamo speso tempo e innumerevoli tentativi per trovare la ricetta ideale nella variante vegana di questo composto indispensabile a realizzare dolci. Finalmente abbiamo raggiunto il sapore e la fragranza che cercavamo! Parliamo della pasta frolla, regina dei dolci, che non poteva mancare nella nostra collezione di ricette vegan. Base essenziale di molte varietà di biscotti e crostate, compagna ideale di creme e marmellate, si sposa facilmente con farciture di ogni tipo.

Pasta Frolla Vegan
Pasta Frolla Vegan

Quella che presentiamo è una ricetta basilare, alla quale aggiungere e togliere secondo la proria fantasia e i propri gusti dolciari!

 

Pasta Frolla Vegan
 
Autore:
Ingredienti
  • 300gr di Farina
  • 70gr di Amido di Mais oppure Fecola di Patate
  • 50-70gr di Zucchero di Canna
  • 80gr di Olio di Mais
  • 25ml di Latte di Soia
Preparazione
  1. In una ciotola piuttosto capiente versate la farina e l’amido setacciati, lo zucchero che avrete precedentemente frullato e l’olio.
  2. Impastate bene con le mani fin quando la farina abbia assorbito tutto l’olio e siano ridotte a dei granuli.
  3. A questo punto potete aggiungere il latte di soia a filo all’impasto in modo da renderlo compatto e liscio.
  4. Potete quindi avvolgere l’impasto con la pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per una mezz’ora circa.

 

Ora potete dare libero sfogo all’arte dolciaria con stampi per biscotti, basi per crostate e torte il tutto squisitamente arricchito da questa pasta frolla vegana! Per qualche idea su come usare questa pasta frolla controllate le nostre ricette di dolci vegan!

Mete di Viaggio per Vacanze Vegan 2011

Visto che siamo tornati e tornate da poco, non possiamo fare altro che suggerire delle mete per chi deve ancora partire ed aspetta la fine dell’alta stagione.

Nonostante sappiamo di poter trovare cibo in abbondanza su ogni parte del globo, è sempre curioso scoprire dei tipici locali in cui condividere le proprie scelte anche a differenti latitudini. Non a caso esistono anche diverse community per mettere in connessione vegan di diverse parti del mondo o semplicemente “lontani da casa”. Una di queste e’ “vegan” su meetup, e l’altra e’ Vegan Around the World Network. Se poi non sapete dove andare a dormire possiamo consigliarvi un altro sito, che si chiama Couch Surfing, dove potete cercare fra chi offre posti letto, divani o altre sistemazioni per i traveller e potete filtrare la ricerca usando la parola “vegan” in modo da poter trovare posti e pasti per costi e gusti al pari di quelli domestici! anche se vi trovate aldilà del globo !!!

Dopodiché abbiamo consultato per voi happycow alla ricerca di quali città del mondo offrono abbondanti risorse tra locali, ristoranti, erboristerie, negozi naturisti, abbigliamento meat-free, ecc.

Top 10 delle Mete Vegan per l’Estate 2011 !!!

Di seguito una lista delle 10 città dove happycow ha registrato la maggiore presenza di locali veg-friendly:

  1. Singapore (*233)
  2. LondonEngland (*232)
  3. BangkokThailand (105)
  4. Hong Kong (*102)
  5. TorontoOntario (101)
  6. BerlinGermany (88)
  7. Kuala LumpurMalaysia (87)
Dopodiché se volete rimanere in Italia, potete sempre scegliere una località di vostro gradimento e cucinarvi tranquillamente, romanticamente ed economicamente in casa seguendo le nostre ricette !!! 😉
Buone Vacanze Vegan dallo staff!

Torta Vegan ai Frutti di Bosco

Mai pensato di realizzare una Torta Vegan ai Frutti di Bosco? Abbiamo tradotto e provato una ricetta tratta dal blog Vegan Coach molto golosa e semplice per cimentarvi con dolci e torte vegan. Si tratta di una variante della classica “Cherry Torte”.

Torta Vegan ai Frutti di Bosco
Torta Vegan ai Frutti di Bosco

Ingredient per la base:

  • 1 tazza di margarina vegan fusa
  • 1 tazza e mezzo di farina bianca
  • mezza tazza di farina integrale
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna

Ingredienti per la farcitura:

  • 2 confezioni di panna di soia da montare
  • 1 confezione di formaggio spalmabile vegan
  • 1 tazza di zucchero a velo organico o fatto in casa
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 tazza di frutti di bosco a piacere

Preparazione:

Per la base di questa Torta Vegan ai Frutti di Bosco, unire tutti gli ingredienti in una scodella e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Formare una palla e stenderla dolcemente fino a formare un cerchio che entri nella teglia tonda che avete a disposizione. Infornare la teglia a 180 gradi per 20 minuti. Una volta cotta, lasciarla raffreddare.

Per la farcitura frullate con l’aiuto di un mixer la vaniglia, lo zucchero a velo e il formaggio vegan spalmabile. Montate la panna di soia e unitela al composto vaniglia/zucchero/formaggio.

Con l’aiuto di una saccapoche o di un spatola stendete la farcitura sulla base ormai raffredata. Aggiungete i frutti di bosco e lasciate raffreddare ancora in frigo per una intera notte o per almeno 8 ore.

Ora non resta che assaggiare la nostra Torta Vegan ai Frutti di Bosco, tagliate in spicchi, o in quadrati se avete usato una teglia quadrata/rettangolare e servite su un piattino.

fonte: vegancoach
traduzione ed adattamento ingredienti: ricettevegan

Harira Vegan una Ricetta Marocchina

In questo clima di primo caldo mediterraneo abbiamo pensato immediatamente all’ Harira Vegan, una zuppa tipica dei paesi che si affacciano dall’altro lato di questo nostro piccolo “oceano”. Su “vegan eats and treats” abbiamo trovato una ricetta che reinventa con gusto questo ottimo piatto.

Parliamo dell’Harira Vegan, una tipica zuppa marocchina che in genere potete gustare solo accompagnata da diversi tipi di carne animale, in questo caso invece potete provare i gusti delle spezie e dei sapori tipici di quei luoghi.

Un piatto fumante di Harira Vegan
Harira Vegan una Ricetta Marocchina

Ingredienti:

  • 6 tazze di brodo
  • 1 cipolla grande rossa, a dadini
  • 3/4 di tazza di lenticchie secche
  • 3 tazze di pomodori a dadini
  • 2 gambi di sedano a dadini
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero
  • 1/4 cucchiaino di zenzero
  • Sale q.b.
  • 1 tazza e mezzo di ceci bolliti, e la loro acqua di cottura (a piacere)
  • 1/4 di tazza + 2 cucchiai di riso bianco
  • 2 tazze e mezzo di cucchiai di farina bianca
  • 3/4 di tazza di acqua
  • mezza tazza di coriandolo tritato
  • 1/4 di tazza scarsa di prezzemolo tritato

Preparazione:

Mettete il brodo, la cipolla a dadini, le lenticchie,  i pomodori, il sedano, il pepe e lo zenzero in una pentola grande, e portare ad ebollizione a fuoco alto. Abbassare la fiamma e fate sobbollire per circa 15 minuti.
Aggiungere il sale, i ceci, il riso e cuocere per altri 15 minuti.
Nel frattempo, in una piccola pentola, mescolare insieme la farina e l’acqua e 1 tazza di brodo dalla pentola grande. A fuoco medio, portare a ebollizione, quindi abbassare la fiamma e lasciate sobbollire per circa 5 minuti, mescolando spesso fino a far addensare il tutto. Una volta addensato, togliere dal fuoco.
Dopo i 15 minuti, aggiungere la farina al brodo, mescolando costantemente. Aggiungere le erbe tritate, e servire in delle tazze. Infine, l’Harira Vegan andrebbe mangiata con dei cucchiai tipici ma se non ne avete potete usare tranquillamente quelli classici.


Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry

Questa volta vi proponiamo dei Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry, una curiosa ricetta piccante che abbiamo scoperto sul blog Mondo Piccante mentre cercavamo informazioni su come conservare l’habanero. Quindi un doppio post per voi che ci seguite!!! Buon appetito e occhio a non esagerare con il piccante!

Fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry
Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry

Ingredienti (per 8 fagottini):

Preparazione:

Le foglie saporite e gradevolmente nervate del cavolo verza sono molto adatte alla preparazione di fagottini e involtini, con diversi tipi di ripieno. Per preparare i fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry lessare innanzitutto le patate (o cuocerle al vapore), quindi sbucciarle e schiacciarle con una forchetta o con l’apposito schiacciapatate. Nel frattempo, lavare accuratamente e sbollentare per uno-due minuti in acqua leggermente salata le foglie del cavolo verza. Se la costa centrale delle foglie risultasse troppo dura, rimuoverla in parte con un coltellino affilato.

Sbucciare e affettare finemente la cipolla e le carote, quindi farle soffriggere in un tegame con due cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando le verdure saranno ben rosolate e inizieranno ad ammorbidirsi, abbassare la fiamma e proseguire la cottura a tegame coperto.

Quando cipolla e carota saranno ben cotte, unire le patate schiacciate e mescolare bene, aggiungendo pochi cucchiai di brodo vegetale per ottenere una consistenza cremosa ma non liquida. Continuando a mescolare, salare e aggiungere il curry piccante e del peperoncino piccante fresco secondo il proprio gusto e… resistenza al piccante!

Distribuire il composto ottenuto sulle foglie di verza e richiuderle in forma di fagottini, fermando i lembi con uno stecchino.

Disporre i fagottini in una pirofila foderata di carta da forno, cospargerli con un filo d’olio  extravergine di oliva e cuocerli per circa 20 minuti in forno precedentemente riscaldato a 180°C.

I fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry sono un ottimo antipasto che può essere servito sia caldo che freddo, in un secondo momento.

fonte: mondopiccante

Semifreddo Vegan alla Nocciola

Per queste giornate calde ecco una fresca novità da inserire nelle ricette dei dolci di Ricette Vegan!
La ricetta del Semifreddo Vegan alla Nocciola l’abbiamo trovata e provata proprio in questi giorni, niente male! Ringraziamo Essenza Alimentare per questa bontà!

Semifreddo Vegan alla Nocciola
Semifreddo Vegan alla Nocciola

E’ un semifreddo più che un gelato, contiene pochi grassi, si scioglie subito e non appesantisce troppo a fine pasto. Ho utilizzato la vecchia gelatiera che ho in casa, penso però che si possa fare ugualmente (con un poco di pazienza) riponendo il contenitore in freezer e rimescolando vigorosamente ogni 5-10 min. Se si vuole una consistenza più cremosa e simile al gelato tradizionale, consiglio di aggiungere della panna vegetale anche se sono prodotti da evitare. Ma vi lasciamo agli ingredienti ed alla preparazione di questo Semifreddo Vegan alla Nocciola

Ingredienti:

  • 1/2 l di latte di soia al naturale
  • 100 ml di sciroppo d’acero
  • 3 cucchiai di crema di nocciole
  • 1 cucchiaio di granella di nocciole o mandorle
  • 1/2 cucchiaino di cacao amaro in polvere
  • una punta di cucchiaio di cannella un polvere

Preparazione (40min ca.):

In un recipiente versare il latte e gli altri ingredienti, mescolare bene ed eventualmente frullare con il mixer al massimo della potenza per incorporare un poco di aria, azionare la gelatiera e versare il composto liquido. Dopo una mezz’ora circa dovrebbe essersi addensato, preparare le ciotoline con dei biscotti casalinghi o cialdine e preparare con una spolverata di cannella o cacao in polvere, servire in fretta prima che il Semifreddo Vegan alla Nocciola perda consistenza!

fonte: essenzalimentare

Zucchine Profumate di Menta

Dopo tanta attesa ecco una nuova ricetta per testimoniare che siamo ancora online anche se con una frequenza meno costante. Vi parliamo quindi delle zucchine e della menta e in che modo possiamo accostarle assieme in un veloce contorno estivo, le Zucchine Profumate di Menta!

Zucchine Profumate di Menta
Zucchine Profumate di Menta
Presentate in un bel piatto, queste Zucchine Profumate di Menta, sono una pietanza ideale per fare bella figura in poco tempo! Sono leggere e particolari, accontenteranno anche i palati più difficili!

Ingredienti (per 4 persone):

  • 5 grosse zucchine
  • aceto
  • una manciata di foglie di menta
  • 1 spicchio d´aglio
  • sale
  • pepe nero in grani
  • olio extra vergine d´oliva

Preparazione:

Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle piuttosto sottili ma dello stesso spessore per avere un’uniformità di cottura. Sbucciate e tagliate lo spicchio d’aglio grossolanamente. Lavate la menta e in caso staccate le foglie dal gambo.
Mettete sul fuoco una padella, quando sarà calda, aggiungete abbondante olio extra vergine. Quando sarà abbastanza caldo aggiungete l’aglio e fatelo rosolare appena un attimo.
Quindi aggiungete le zucchine e cuocetele finchè non caccino la loro acqua e poi lasciatela evaporare.
A questo punto salate e pepate a piacimento, dopodichè versate un cucchiaio di aceto nella padella. Quando sara’ evaporato aggiungete le foglie di menta, rimescolate le Zucchine Profumate di Menta e servite in tavola!

Fonte: RicetteVegan

Purè di Patate con Cipolle Caramellate

Avete solo delle patate, qualche cipolla e una testa d’aglio in dispensa? Se potete aggiungere anche olio e sale avete tutti gli ingredienti necessari per preparare il Purè di Patate con Cipolle Caramellate.
Ecco che proviamo quindi una ricetta inglese per vedere se siamo anche bravi e brave a tradurre oltre che a inventare piatti vegan semplici e che richiedono poche risorse.

Purè di Patate con Cipolle Caramellate
Purè di Patate con Cipolle Caramellate

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 grosse cipolle tritate finemente
  • Sale grosso q.b.
  • 500gr di patate pelate e tagliate grossolanamente
  • 4 spicchi d’aglio, schiacciati

Preparazione:

In una padella grande, mettere un cucchiaio d’olio d’oliva a scaldare a fuoco medio-basso. Aggiungere le cipolle, condire con sale grosso. Cuocere, mescolando spesso, fino a quando le cipolle non saranno caramellate, di colore quindi bruno, all’incirca dopo 35-40 minuti.

In una casseruola media, unire le patate e i spicchi d’aglio, e acqua a sufficienza per coprire il tutto per almeno 2 centimetri e mezzo.

Portare ad ebollizione e aggiungere il sale. Coprire con un coperchio, abbassare la fiamma, e fate cuocere finché non saranno tenere, quindi per 15 -20 minuti. Scolare, tenendo una tazza di acqua di cottura.

Rimettere le patate con l’aglio nella casseruola. Aggiungere 2 cucchiai di olio d’oliva, condire con sale. Schiacchiare poi le patate fino ad ottenere una purea morbida, aggiungendo l’acqua di cottura se necessario per renderla più omogenea e soffice. Aggiungere e mescolare le cipolle, servire subito.

Se questa ricetta vegan del Purè di Patate con Cipolle Caramellate vi è piaciuta fatecelo sapere al più presto!

traduzione: ricettevegan
fonte: marthastewart

Muffin Vegani al Cioccolato

Oggi parliamo di dolci vegan, quindi andiamo ad inserire questi muffin vegani al cioccolato tra le nostre ricette a base di zuccheri!

Muffin Vegani al Cioccolato
Muffin Vegani al Cioccolato

Una ricetta semplice e veloce per preparare i classici muffin vegani al cioccolato. Partendo da questa ricetta potete poi sbizzarrirvi arricchendo e decorando i vostri preprati come meglio pensate! Prendiamo un piccolo spazio per ringraziare Ricette Vegane, il link lo trovate in fondo alla pagina come al solito, senza il loro sforzo non avremmo trovato e provato questa ricetta dei muffin vegani al cioccolato, li ringraziamo e riportiamo qui di seguito gli ingredienti e i passaggi necessari alla preparazione di questi fantastici dolcetti!

Ingredienti

Preparazione:

  • In una ciotola di medie dimensioni, unite farina, cacao, bicarbonato, sale e lievito in polvere.- In una ciotola separata, mescolate assieme lo sciroppo d’acero, l’olio extra vergine d’oliva e il latte di soia. Aggiungete il composto così ottenuto, alla ciotola con la farina, quindi procedete ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo. Infine, integrate le noci e le mandorle sminuzzate.
  • Versate l’impasto in 8 piccole formine, quindi procedete infornando a 180° per circa 20 minuti.

fonte: ricettevegane

Orzo Risottato con Carote, Cipolle e Marsala

Ci scusiamo per la lentezza con cui stiamo pubblicando in questi ultimi tempi ma siamo subissati da affari personali e abbiamo dovuto ridurre il tempo che dedichiamo al blog! In ogni caso abbiamo provato per voi questa ottima ricetta vegana scoperta sul blog: FrizziFrizzi

Orzo “risottato” con carote, cipolle e marsala

INGREDIENTI:

  • 3 o 4 porzioni di orzo
  • 4 carote
  • 2 cipolle medie
  • 150cl di Marsala
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:

Cucinate l’orzo in acqua salata, finché non sarà quasi cotto.
Tagliate a pezzi le carote e tritate le cipolle finemente. Fate brasare gli ortaggi in una padella con olio d’oliva, finché non saranno dorati.
Aggiungete alle verdure il Marsala e poi l’orzo, lasciate sobbollire finché il liquido non sarà evaporato e l’orzo non sarà cotto. Se necessario, aggiungete acqua calda.

fonte: frizzifrizzi

Gnocchi di Zucca su crema di Spinaci

Data la nostra passione per gli gnocchi e per la zucca, non poteva mancare ancora una ricetta vegana che ne trattasse! Stavolta arricchiamo il nostro piatto con una buona dose di ferro, aggiungiamo gli spinaci! Quindi i nostri gnocchi di zucca saranno colorati dal verde di questa saporita e salutare verdura!

Gnocchi di Zucca su Crema di Spinaci
Gnocchi di Zucca su Crema di Spinaci

Ora vi lasciamo alla ricetta, vi salutiamo e vi auguriamo un buon appetito!

 

Gnocchi di Zucca su crema di Spinaci
 
Autore:
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 500 gr di zucca mantovana cotta
  • 100 gr circa di farina
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 gr di spinaci lessati
  • 70 gr circa di latte di soia
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
Preparazione
  1. Il peso delle verdure l’ho indicato da cotto per le proporzioni, ma procediamo dall’inizio:
  2. La zucca va pulita e tagliata a pezzi, quindi cotta in pentola coperta con poca acqua; quand’è bella morbida va schiacciata con una forchetta e lasciata asciugare ancora sul fuoco, quindi fatta raffreddare. Solitamente per preparazioni come questa si usa cuocere la zucca al forno, ma in pentola il risultato non è da meno: va solo seguita in modo che non attacchi.
  3. Mettete sul fuoco una padella bella larga con un paio di cucchiai d’olio, un rametto di rosmarino e noce moscata e scaldatelo senza farlo soffriggere; lo scopo è solo quello di insaporire l’olio, quindi lasciatelo riposare il più possibile.
  4. Lavare bene gli spinaci e cuocerli in padella senza acqua aggiuntiva oltre a quella che rimane attaccata nel lavaggio: basteranno pochi minuti.
  5. Prendere il passaverdura e ridurre gli spinaci a purea.
  6. Soffriggere uno spicchio d’aglio in camicia in poco olio, aggiungere la purea di spinaci e far insaporire bene; ora è il momento del latte di soia, regolate voi la quantità secondo il vostro gusto.
  7. Togliete l’aglio, aggiustate sale, pepe e la crema è pronta.
  8. Per ogni 500 gr di zucca cotta aggiungere circa 100 gr di farina… per sapere se la consistenza è quella giusta il metodo empirico è il migliore: mettete sul fuoco un pentolino d’acqua, quando bolle buttateci dentro uno gnocco e vedete cosa succede .
  9. Accertata la consistenza corretta, iniziare a cuocere gli gnocchi formando delle quenelle con due cucchiaini e gettandole in pentola; man mano che gli gnocchi vengono a galla, scolarli e passarli nella padella con l’olio (da cui avrete tolto il rosmarino). Saltateli brevemente muovendoli con molta cautela, questi gnocchi restano molto morbidi.
  10. Quando tutti gli gnocchi sono pronti impiattare versando una cucchiaiata di crema di spinaci sul fondo del piatto, aggiungere gli gnocchi e decorare con qualche fogliolina di rosmarino.

fonte: kitchenbloodykitchen

Gnocchetti di Broccoli, Carciofi e Aglio Bruciato

Mentre guardavamo su internet come utilizzare quello che abbiamo trovato nel frigo, eccoci un’altra volta conquistati da una ricetta curiosa e originale.
L’abbiamo trovata su Petit Chef e praticamente non abbiamo dovuto fare quasi nulla per renderla vegan. E’ bastato cambiare un solo ingrediente piuttosto opzionale che in realtà potrebbe essere tranquillamente omesso anche nella variante vegana.
Per capire che ingrediente é vi rimando all’originale!
Per assaporare un’altra ricetta senza carne e derivati, leggete le prossime righe!!!!!!!
Gnocchetti di patate e broccoli con carciofi all'aglio bruciato

Ingredienti (per sei persone):

  • 3 patate grosse cotte al vapore
  • 500 g. di broccoli cotti al vapore
  • 4 cucchiai di lievito di birra in scaglie o di mandorle tritate
  • farina doppio zero circa 700 g.

Per il condimento:

  • 6 carciofi sott’olio
  • uno spicchio d’aglio
  • 6 cucchiai d’olio evo
  • sale – pepe nero maginato al momento

Preparazione:

Sbucciare e schiacciare le patate insieme ai broccoli in una ciotola. Lasciare raffreddare. Sulla spianatoia versare parte della farina e cominciare a lavorare inserendo il puré precedente. Lavorare bene l’impasto aggiungendo sempre più farina fino ad assorbimento della stessa. Se occorre aggiungere più farina, la quantità varia a seconda delle patate utilizzate e di quanta acqua esse abbiano assorbito, la cottura a vapore , naturalmente evita l’assorbimento di troppa acqua.Formare un panetto. Prelevare pezzetti piccoli di pasta , che rotolerete con le mani formando dei piccoli salsicciotti aiutandovi con la farina, fino ad uno spezzore di 3 cm. di circonferenza. Tagliare gli gnocchetti, con un coltellino, circa 2 cm. di lunghezza, infarinarli e sistemarli in un vassoio coperto da un tovagliolo pulito.

Preparare una grande pentola piena d’acqua salata e portarla ad ebollizione.

Intanto preparate una padella abbastanza larga e versare i 4 cucchiai d’olio, tagliare a fettine sottili l’aglio e farlo rosolare dolcemente. Spegnere il fuoco.Far sgocciolare bene i carciofini dal loro olio di conservazione, asciugarli con della carta assorbente, tagliarli a striscioline sottili e mettere da parte in un piatto. Versare gli gnocchetti nella pentola d’acqua lentamente, far riprendere il bollore e calcolare circa 5/6 minuti, quando gli gnocchetti vengono a galla, con una schiumarola prelevarli e versarli nella padella con l’olio e l’aglio, aggiungere i carciofi e far saltare tutto insieme in modo da legare bene tutti i sapori. Spolverare di pepe nero maginato grosso e se vi piace delle scaglie di lievito di birra o una spolverata di mandorle tritate.

fonte: petitchef

Seitan con Porcini, Riso allo Zafferano e Insalata

Oggi proviamo questo piatto “unico”, nel senso che da solo è come un’intero pasto!
Ironia a parte, ci è piaciuto molto!

Seitan con Porcini, Riso allo Zafferano e Insalata
Seitan con Porcini, Riso allo Zafferano e Insalata

Lo abbiamo trovato su un blog di ricette molto raffinato e accattivante, anche se non propone ricette esclusivamente vegan, possiamo sfogliare diverse varianti di piatti ricercati e gustosi. Stiamo parlando de “La Cuisine de Fabien” e la ricetta di seguito proposta è stata modificata di pochissimo negli ingredienti e nella preparazione per renderla vegana.

Seitan con Porcini, Riso allo Zafferano e Insalata
 

Author: La Cusine De Fabien
Serves: 2
Ingredients
  • 3 pugni di Riso
  • 250gr di Seitan + 2 cucchiai del suo brodo di cottura
  • 4-5 Funghi Porcini
  • 4-5 Funghi Champignon
  • 1 bustina di Zafferano Giallo in polvere
  • 1 noce di Margarina
  • 1 manciata di Insalata Gentile
  • olio, sale, pepe e prezzemolo tritato
Instructions
  1. Pulite bene i funghi e tagliateli a pezzettoni quindi saltateli in padella, coperti, con olio extravergine per circa 15 minuti.
  2. Tagliate a cubetti anche il seitan e aggiungetelo ai funghi insieme al suo brodo di cottura e a mezzo bicchiere scarso di acqua calda e lasciate andare a fuoco medio per altri 10 minuti.
  3. Regolate di sale e pepe e terminate la cottura togliendo il coperchio. Da ultimo aggiungete il prezzemolo tritato.
  4. Lessate il riso in acqua salata, poi scolatelo e tenetelo un attimo da parte.
  5. Fate fondere in un tegame una noce di margarina e stemperatevi lo zafferano, quindi unite il riso e saltatelo un minutino in modo da fargli prendere un bel colore giallo uniforme.
  6. Lavate bene l’insalata e riducetela in piccole parti con le mani o con un coltello in ceramica ma non con il coltello di acciaio perché la lama tende ad ossidare i punti in cui si taglia e quindi ad annerire il bel verde dell’insalata.

Componete il piatto e dateci dentro!

fonte: lacuisinedefabien