Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare

Chi dice che la cucina vegan non possa abbracciare anche la cucina molecolare? Immaginiamo che non lo dica nessuno, perché infatti si sposano benissimo!

La ricetta che vi proponiamo è una ricetta vegan e molecolare allo stesso tempo perché da una parte abbiamo un classico budino al cioccolato e dall’altra una sferificazione di tre diversi liquidi per fare da decorazione “semplice e veloce”.

Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare

Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare

Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare
 
Recipe Type: dolci
Cuisine: vegan, molecolare
Author: ricette vegan
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 8
Ingredients
  • 1 litro di panna vegetale
  • mezzo litro di latte di soia
  • 2 cucchiaini di agar-agar (per il budino)
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 stecca di vaniglia
  • 800gr di cioccolato fondente fuso
  • 6 cucchiaini di agar-agar (per la sferificazione)
  • 200ml di succo d’arancia
  • 200ml di sciroppo di menta
  • 200ml di sciroppo di menta e latte di soia
  • 400ml di olio di semi di girasole
  • 600ml di acqua
Instructions
  1. Sciogliere l’agar-agar in un bicchiere di latte di soia freddissimo. Sciogliere il cioccolato fuso in un tegame a bagno maria.
  2. In un altro tegame, portare ad ebollizione l’agar-agar nel latte di soia e fate bollire per 5 minuti. Spegnere ed aggiungere il cioccolato fuso, la panna vegetale, lo zucchero a velo e la vaniglia mescolando il composto.
  3. Versare in stampini o in delle coppette e riporre in frigo per almeno due ore.
  4. Ora possiamo pensare a dare un tocco di cucina molecolare alla nostra ricetta vegan, in un bicchiere alto da 40ml, come quelli della birra per intenderci, versare 40ml di olio di semi di girasole e riporre in freezer per almeno 30min.
  5. Poco prima dello scadere della mezz’ora, in un pentolino versiamo un bicchiere di succo d’arancia, un cucchiaino di agar-agar e un bicchiere d’acqua. Portiamo ad ebollizione e lasciamo bollire per due minuti. Ora usando una siringa da 5ml privata dell’ago ipodermico, aspiriamo il succo e lo versiamo nel boccale di olio di semi di girasole freddo premendo leggermente sullo stantuffo. Le gocce del liquido caldo resteranno per qualche istante in superficie per poi precipitare sul fondo del boccale come tante piccole sfere. Il succo durante questa operazione tenderà a gelificare e quindi diverrà di una consistenza simile alla marmellata che ostruirà la siringa, poco male, sciacquiamo la siringa e il pentolino e con un colino andiamo a travasare l’olio con le sfere in un altro bicchiere della stessa capienza (con due boccali uguali, il procedimento risulta piuttosto semplice), filtrando le sfere con il colino e sciacquandole sotto l’acqua per levare l’ultima patina di olio. Il bicchiere con l’olio lo riponiamo in freezer e ricominciamo il procedimento delle sfere con lo sciroppo di menta di volta in volta riponendo le sfere in frigo in una coppetta vuota per mantenerle fino al momento della decorazione.

 

Pasta Frolla Vegan

Abbiamo speso tempo e innumerevoli tentativi per trovare la ricetta ideale nella variante vegana di questo composto indispensabile a realizzare dolci. Finalmente abbiamo raggiunto il sapore e la fragranza che cercavamo! Parliamo della pasta frolla, regina dei dolci, che non poteva mancare nella nostra collezione di ricette vegan. Base essenziale di molte varietà di biscotti e crostate, compagna ideale di creme e marmellate, si sposa facilmente con farciture di ogni tipo.

Pasta Frolla Vegan

Pasta Frolla Vegan

Quella che presentiamo è una ricetta basilare, alla quale aggiungere e togliere secondo la proria fantasia e i propri gusti dolciari!

 

Pasta Frolla Vegan
 
Autore:
Ingredienti
  • 300gr di Farina
  • 70gr di Amido di Mais oppure Fecola di Patate
  • 50-70gr di Zucchero di Canna
  • 80gr di Olio di Mais
  • 25ml di Latte di Soia
Preparazione
  1. In una ciotola piuttosto capiente versate la farina e l’amido setacciati, lo zucchero che avrete precedentemente frullato e l’olio.
  2. Impastate bene con le mani fin quando la farina abbia assorbito tutto l’olio e siano ridotte a dei granuli.
  3. A questo punto potete aggiungere il latte di soia a filo all’impasto in modo da renderlo compatto e liscio.
  4. Potete quindi avvolgere l’impasto con la pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per una mezz’ora circa.

 

Ora potete dare libero sfogo all’arte dolciaria con stampi per biscotti, basi per crostate e torte il tutto squisitamente arricchito da questa pasta frolla vegana! Per qualche idea su come usare questa pasta frolla controllate le nostre ricette di dolci vegan!

Vitamina B12

Chi ha affrontato la scelta vegan, ha in qualche modo sentito parlare della vitamina B12, volevamo quindi approfondire assieme l’argomento. In giro per la rete abbiamo preso alcuni spunti per spiegare un poco a cosa serve e dove trovarla.

Vitamina B12

La vitamina B12 è necessaria per la divisione delle cellule e la formazione del sangue. Gli alimenti di origine vegetale non contengono vitamina B12, se non quando sono contaminati da microrganismi. Per questo motivo, i vegani devono integrare la propria dieta con vitamina B12 contenuta in altre fonti. Nonostante il fabbisogno di vitamina B12 sia molto modesto – 1 milionesimo di grammo (cioè 1 microgrammo) al giorno per gli adulti – una deficienza di vitamina B12 rappresenta un serio problema, che può danneggiare irreversibilmente il sistema nervoso. I vegani previdenti includeranno quindi nella propria dieta il giusto apporto di vitamina B12. Ad ogni modo, una deficienza di vitamina B12 è veramente molto rara, anche tra i vegani da lunga data. (fonte: InternationalVegetarianUnion)

Pubblichiamo di seguito una tabella degli alimenti che contengono la cobalamina o vitamina B12. I dati sono stati estratti dal sito www.valori-alimenti.com. I valori nutrizionali dei prodotti di marca sono stati ricavati dalle confezioni dei prodotti e dalle informazioni presenti sui siti dei rispettivi marchi.

Tutti i valori si riferiscono a 100 grammi di alimento, i link riportano alla pagina dei valori nutrizionali del singolo alimento (sul sito www.valori-alimenti.com)

Cereali, Kellogg’s Special K 19.5 mcg
Cereali, Kellog’s All-bran 18.8 mcg
Fiocchi di cereali allo sciroppo d’acero e noci 2.89 mcg
Fiocchi di mais e crusca con frutta e nocciole 2.73 mcg
Hamburger di soia 2.01 mcg
Olive nere 1.26 mcg
Latte di soia 1.08 mcg
Carruba dolce, senza zucchero 0.28 mcg
Funghi porcini 0.1 mcg
Funghi coltivati 0.04 mcg
Lievito di birra fresco 0.01 mcg

Ringraziamo i siti citati per la disponibilità delle informazioni.

Semifreddo Vegan alla Nocciola

Per queste giornate calde ecco una fresca novità da inserire nelle ricette dei dolci di Ricette Vegan!
La ricetta del Semifreddo Vegan alla Nocciola l’abbiamo trovata e provata proprio in questi giorni, niente male! Ringraziamo Essenza Alimentare per questa bontà!

Semifreddo Vegan alla Nocciola

Semifreddo Vegan alla Nocciola

E’ un semifreddo più che un gelato, contiene pochi grassi, si scioglie subito e non appesantisce troppo a fine pasto. Ho utilizzato la vecchia gelatiera che ho in casa, penso però che si possa fare ugualmente (con un poco di pazienza) riponendo il contenitore in freezer e rimescolando vigorosamente ogni 5-10 min. Se si vuole una consistenza più cremosa e simile al gelato tradizionale, consiglio di aggiungere della panna vegetale anche se sono prodotti da evitare. Ma vi lasciamo agli ingredienti ed alla preparazione di questo Semifreddo Vegan alla Nocciola

Ingredienti:

  • 1/2 l di latte di soia al naturale
  • 100 ml di sciroppo d’acero
  • 3 cucchiai di crema di nocciole
  • 1 cucchiaio di granella di nocciole o mandorle
  • 1/2 cucchiaino di cacao amaro in polvere
  • una punta di cucchiaio di cannella un polvere

Preparazione (40min ca.):

In un recipiente versare il latte e gli altri ingredienti, mescolare bene ed eventualmente frullare con il mixer al massimo della potenza per incorporare un poco di aria, azionare la gelatiera e versare il composto liquido. Dopo una mezz’ora circa dovrebbe essersi addensato, preparare le ciotoline con dei biscotti casalinghi o cialdine e preparare con una spolverata di cannella o cacao in polvere, servire in fretta prima che il Semifreddo Vegan alla Nocciola perda consistenza!

fonte: essenzalimentare

Muffin Vegani al Cioccolato

Oggi parliamo di dolci vegan, quindi andiamo ad inserire questi muffin vegani al cioccolato tra le nostre ricette a base di zuccheri!

Muffin Vegani al Cioccolato

Muffin Vegani al Cioccolato

Una ricetta semplice e veloce per preparare i classici muffin vegani al cioccolato. Partendo da questa ricetta potete poi sbizzarrirvi arricchendo e decorando i vostri preprati come meglio pensate! Prendiamo un piccolo spazio per ringraziare Ricette Vegane, il link lo trovate in fondo alla pagina come al solito, senza il loro sforzo non avremmo trovato e provato questa ricetta dei muffin vegani al cioccolato, li ringraziamo e riportiamo qui di seguito gli ingredienti e i passaggi necessari alla preparazione di questi fantastici dolcetti!

Ingredienti

Preparazione:

  • In una ciotola di medie dimensioni, unite farina, cacao, bicarbonato, sale e lievito in polvere.- In una ciotola separata, mescolate assieme lo sciroppo d’acero, l’olio extra vergine d’oliva e il latte di soia. Aggiungete il composto così ottenuto, alla ciotola con la farina, quindi procedete ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo. Infine, integrate le noci e le mandorle sminuzzate.
  • Versate l’impasto in 8 piccole formine, quindi procedete infornando a 180° per circa 20 minuti.

fonte: ricettevegane