Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry

Questa volta vi proponiamo dei Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry, una curiosa ricetta piccante che abbiamo scoperto sul blog Mondo Piccante mentre cercavamo informazioni su come conservare l’habanero. Quindi un doppio post per voi che ci seguite!!! Buon appetito e occhio a non esagerare con il piccante!

Fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry
Fagottini di Verza con Ripieno Piccante di Patate al Curry

Ingredienti (per 8 fagottini):

Preparazione:

Le foglie saporite e gradevolmente nervate del cavolo verza sono molto adatte alla preparazione di fagottini e involtini, con diversi tipi di ripieno. Per preparare i fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry lessare innanzitutto le patate (o cuocerle al vapore), quindi sbucciarle e schiacciarle con una forchetta o con l’apposito schiacciapatate. Nel frattempo, lavare accuratamente e sbollentare per uno-due minuti in acqua leggermente salata le foglie del cavolo verza. Se la costa centrale delle foglie risultasse troppo dura, rimuoverla in parte con un coltellino affilato.

Sbucciare e affettare finemente la cipolla e le carote, quindi farle soffriggere in un tegame con due cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando le verdure saranno ben rosolate e inizieranno ad ammorbidirsi, abbassare la fiamma e proseguire la cottura a tegame coperto.

Quando cipolla e carota saranno ben cotte, unire le patate schiacciate e mescolare bene, aggiungendo pochi cucchiai di brodo vegetale per ottenere una consistenza cremosa ma non liquida. Continuando a mescolare, salare e aggiungere il curry piccante e del peperoncino piccante fresco secondo il proprio gusto e… resistenza al piccante!

Distribuire il composto ottenuto sulle foglie di verza e richiuderle in forma di fagottini, fermando i lembi con uno stecchino.

Disporre i fagottini in una pirofila foderata di carta da forno, cospargerli con un filo d’olio  extravergine di oliva e cuocerli per circa 20 minuti in forno precedentemente riscaldato a 180°C.

I fagottini di verza con ripieno piccante di patate al curry sono un ottimo antipasto che può essere servito sia caldo che freddo, in un secondo momento.

fonte: mondopiccante

Injera

Per tornare invece alle nostre ricette vegane, eccone un’altra di provenienza africana che abbiamo trovato su Butta la Pasta.

L’Injera è un tipo di pane piatto e spugnoso che si usa per accompagnare molti piatti della tradizione africana, in genere quelli in umido con verdure. In Etiopia questo pane si prepara con la farina di un cereale locale, qui introvabile.

Ingredienti per injera (dosi per 4 persone):

  • farina di mais 250 g
  • farina di riso 250 g
  • lievito di birra in polvere mezza bustina
  • acqua tiepida

Preparazione:
In una ciotola mescolate i due differenti tipi di farina, aggiungete il lievito e diluite con un litro di acqua tiepida. Dovrete ottenere una pastella fluida, che lascerete lievitare per 3 ore in un luogo tiepido.

Scaldate quindi una piastra antiaderente, mescolate la pastella riposate e versate un mestolo al centro della piastra, cercando di avere uno spessore di circa mezzo centimetro. Fate cuocere per un minuto, senza girare.

Ripetete l’operazione fino ad esaurimento dell’impasto, e mettendo i pani uno sull’altro mentre li preparate.

fonte: buttalapasta

Pancake Avena e Castagne

Siamo appena in ottobre e subito vi segnaliamo una ricetta vegana con le castagne, frutta tipica di questo mese!
Con l’occasione presentiamo anche un nuovo blog da cui abbiamo tratto questo piatto delizioso, che e’ Magie Vegan. Grazie per questa dolcissima idea!


Se vi piacciono le piadine, le crepes e affini e amate la farina di castagne vi consiglio di provare questi piccoli pancakes preparati in padella con un filo di olio..sono favolosi! Io li ho mangiati cospargendoli con un trito di verdurine: pomodori, fagiolini, basilico e pinoli tostati…ma sono un ottimo sostituto del pane su cui spalmare magari dell’hummus o del tofu! Il sapore ricorda il castagnaccio, penso che vadano benissimo anche a colazione (magari senza il rosmarino, ma per i più temerari si può lasciare!) con delle creme dolci!

Ingredienti per 5 pancakes:

 

Mescolate le due farine ed il sale in una terrina. Aggiungete acqua fino a raggiungere una pastella piuttosto densa, non come quella delle crepes altrimenti l’impasto una volta versato in padella si spanderà troppo! Noi invece vogliamo ottenere dei piccoli pancakes percui la consistenza deve essere piuttosto cremosa.
Tritate il rosmarino finemente e aggiungetelo all’impasto.
Spennellate una piastra con un pò d’olio e.v.o. e cuocete mezzo mestolo di impasto alla volta, esattamente come le crepes. Deve cuocere solo pochi minuti per lato, quando prende un bel colore marroncino è pronto!
Lasciando l’impasto più liquido si possono fare delle crepes da farcire con quanto più ci piace!

fonte: magievegan

Bevanda al Melone

Con l’arrivo del caldo ecco una bevanda da gustare con del ghiaccio. Non sara’ la solita ricetta vegan, ma la cuoca petulante ci stupisce anche con poco!

Oki son tornata … o meglio, non me ne sono sul serio andata via (a parte la settimana centrale di agosto passata a meditare in Umbria ;-DD), ma mi son concessa una bella vacanza da tutto, compreso blog, rete e affini, compresa la cucina.

Mi son dedicata al viaggio in Giappone, ai libri, al tai chi e a tanta bella totale pigrizia, facendomi coccolare da tutti quelli che mi capitavano a tiro.

Il tempo poi è splendido e consola dello star chiusi in ufficio, con una temperatura che oscilla tra i 17° e i 30, a seconda che decidano o meno di togliermi l’aria condizionata ;-D.

Il frigorifero con l’eco mi ha costretto a un giro al supermercato e come al solito ho sbagliato le dimensioni del melone.
Il melone insieme a poca altra frutta (lo so, è strano, ma a me la frutta in genere non piace…è dolce ed è una scocciatura pelarla) mi piace parecchio e quindi lo compro per tutta l’estate, ma a non mi rendo mai conto di quanto è grande. Risultato: lo compro o minuscolo o gigantesco.
Questa volta era gigantesco … per cui stufa di vederlo nel frigo ne ho fatto un frappè 😉


Ingredienti:

  • 2 tazze di melone a cubetti
  • 1/2 tazza di latte di soia
  • 1/2 tazza di latte di riso
  • 2 cucchiai di panna vegetale da montare (esiste…)
  • 3 cucchiai di sciroppo d’acero
  • il succo di un limone

Frullate il tutto fino a montarlo come una spuma e servitelo non troppo freddo altrimenti perderete il profumo del melone… e vi si ghiacceranno denti e stomaco ;-D

fonte: lacuocapetulante

Tofu Feta con Erba Cipollina

Ecco una nuova ricetta vegan per questo mese, si tratta di una recensione doppia in realtà poichè la ricetta di questo tofu feta proviene da petula, ma noi riportiamo quella postata su stella di sale visto che ha aggiunto qualche variante e ci spiega come e perchè.
Vi lasciamo quindi al post che abbiamo appena introdotto:

Questo tofu simil-feta è una ricetta famosissima di petula.
E’ già la terza volta che lo faccio con piccole varianti ed è sempre buono. Piace anche a chi non ama il tofu perchè certo non sembra davvero feta ma un po’ gli somiglia.

Tofu Feta con Erba Cipollina
Tofu Feta con Erba Cipollina

Questa volta rispetto alla ricetta originale ho aggiunto un po’ di latte di soia ed è venuto più morbido, adatto anche da spalmare, in realtà l’ho dovuto aggiungere perchè non riuscivo a frullarlo, poi mi sono accorta che avevo messo 400 gr di tofu anziché 300 🙂
Si può mettere anche sott’olio, a me piace di più mangiato fresco. Si può aromatizzare come si vuole, io ho aggiunto erba cipollina e fiori di erba cipollina. Un’altra volta avevo messo la buccia di limone tritata.
La versione originale, che rimane più dura, la trovate da petula, questa è la mia versione pasticciata.

Tofu Feta con Erba Cipollina
 
Autore:
Ingredienti
  • 400gr di Tofu al Naturale
  • 2 cucchiaini di Olio di Girasole
  • 2 cucchiaini di Agar Agar in polvere
  • 1 cucchiaini di Malto di Riso
  • mezzo cucchiaino di Sale Fino
  • 2-3 cucchiai di Latte di Soia
  • 2-3 fiori di Erba Cipollina
  • 10 fili di Erba Cipollina tritati
  • 1 limone spremuto e filtrato
Preparazione
  1. Si frulla tutto tranne il succo di limone. Deve risultare morbido.
  2. Poi si mette in un pentolino col fondo spesso e si cuoce per 5 minuti a fuoco bassissimissimo da quando fuma, tenderà ad attaccarsi, per cui va mescolato bene.
  3. Si lascia raffreddare e si aggiunge il succo di limone.
  4. Si mette in un recipiente a solidificare, io ho usato una tegliettina di ceramica.
  5. Quando è freddo si mette in frigo, si lascia riposare un po' e poi si taglia a quadrotti.

Se provate anche voi altre varianti fateci sapere come è andata!
Se trovate invece altre ricette che riguardano il tofu feta, inviatecele pure!

fonte: stelladisale