Gelato Vegan al Cioccolato in 10 Minuti

Gelato Vegan al Cioccolato

Con questo caldo ci vorrebbe qualcosa di fresco! Infatti avevamo proprio voglia di un Gelato Vegan al Cioccolato ed abbiamo approfittato per proporvi una ricetta vegan gustosa, facile e veloce!

Gelato Vegan al Cioccolato
Gelato Vegan al Cioccolato

Ingredienti e Preparazione

Questa ricetta del Gelato Vegan al Cioccolato l’abbiamo trovata su Leitv, la sezione al femminile del portale online di Sky che vanta una decente collezione di ricette vegan. Fra quelle che avevamo trovato online questa ci è piaciuta molto per la velocità di preparazione, di seguito trovate la consueta scheda degli ingredienti.

Gelato Vegan al Cioccolato in 10 Minuti
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 200gr di Cioccolato Fondente
  • 200ml di Latte Vegetale (soya, riso o mandorla)
  • 200ml di Panna Vegetale
  • 150gr di Zucchero di Canna
Preparazione
  1. Spezzettare il Cioccolato Fondente in un recipiente
  2. Fondere il Cioccolato Fondente a bagnomaria
  3. Unire il Cioccolato Fuso al Latte e riscaldare
  4. Unire la Panna Vegetale e lo Zucchero al resto e portare ad ebbollizione per diluire del tutto lo zucchero
  5. Lasciare raffreddare fino a temperature ambiente
  6. Versare il composto in una vaschetta e riporre in freezer per 4-6 ore, nelle prime tre ore, per una volta all'ora, mescolare il contenuto della vaschetta per evitare che si formino cristalli di ghiaccio o grumi, potete usare anche un mixer ad immersione

Ci auguriamo che anche a voi piaccia questa ricetta per il Gelato Vegan al Cioccolato, noi come al solito ne abbiamo mangiato anche troppo! Con questo vi lasciamo ai link di questa dolce ricetta vegan e vi rimandiamo alla prossimo post! A proposito non potevamo fare a meno di chiedervi se avete notato il nuovo look di Ricette Vegan? Vi piace questo passaggio ad uno stile più semplice? Noi ne sentivamo davvero il bisogno e voi che ne dite, abbiamo fatto bene a cambiare???

fonte: Leitv

Fettuccine con Salsa Cremosa “Alfredo” al Basilico

In questa ricetta vegan presentiamo un primo piatto estivo gustoso e delicato, le Fettuccine con Salsa Cremosa “Alfredo” al Basilico si presentano davvero molto bene e con il loro ricco profumo di basilico sono l’alimento migliore per accompagnare le serate d’agosto.

fettuccine salsa basilico
Fettuccine con Salsa Cremosa “Alfredo” al Basilico

Abbiamo tradotto questa ricetta dal sito Zen Vegan che ci è sembrato molto bello e dove potete trovare delle ottime ricette vegan, hanno aperto da poco quindi passate a trovarli, diamogli un incentivo per il loro splendido lavoro. Di seguito la scheda degli ingredienti e della preparazione di queste fettuccine in salsa cremosa “Alfredo” al basilico.

Ingredienti e Preparazione

Fettuccine con Salsa Cremosa "Alfredo" al Basilico
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Main
Cuisine: vegan
Porzioni: 3-4
Ingredienti
  • 250gr di Fettuccine
  • ½ tazza di anacardi
  • 1 tazza e ½ di acqua
  • 2-3 spicchi d'aglio, tritati o schiacciati
  • 1 cucchiaino di sale
  • ¼ di cucchiaino di pepe nero macinato
  • 2 cucchiaini di lievito alimentare
  • 2 cucchiai di vino bianco
  • 2 cucchiaini di basilico fresco tritato
  • ⅛ di cucchiaino di noce moscata
Preparazione
  1. Mettere dell'acqua in una pentola a bollire per la pasta.
  2. Frullare gli anarcardi con l'acqua fino ad ottenere un composto fluido
  3. Versare il composto in una ciotola ed aggiungere gli altri ingredienti, escluse le fettuccine ovviamente!
  4. Nel frattempo se l'acqua ha raggiunto l'ebollizione buttare la pasta e scaldare a fuoco moderato la salsa per farla ritirare un poco
  5. Scolare la pasta ed impiattarla ricoperta di salsa cremosa "alfredo" al basilico

Noi le fettuccine con salsa cremosa “alfredo” al basilico le abbiamo provate proprio ieri sera accompagnate da un ottimo tofu grigliato al basilico e limone, le abbiamo trovate squisite e le due ricette vegan si accompagnavano davvero bene legate dall’aroma del basilico!

fonte:Zen Vegan
traduzione:ricettevegan

Tofu Grigliato al Basilico e Limone

Se c’é una pianta onnipresente nelle nostre cucine è sicuramente il Basilico, facile da coltivare e ottimo per accompagnare tanti piatti con il suo tipico profumo e con il quale vogliamo preparare il tofu grigliato al basilico e limone di questa ricetta vegan deliziosa che abbiamo tradotto per voi.

tofu grigliato basilico limone
Tofu Grigliato al Basilico e Limone

Di seguito trovate la scheda per questa gustosa ricetta vegan, perfetta per le serate estive all’aria aperta davanti il barbecue. Il tofu grigliato al basilico e limone su un letto di lattuga e carote è il piatto giusto per le cene d’estate, leggero e saporito con un tono di affumicato che non guasta affatto.

Tofu Grigliato al Basilico e Limone
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Cuisine: vegan
Porzioni: 2-3
Ingredienti
  • ⅓ tazza di foglie di basilico tritate
  • 2 cucchiai di Senape di Djone
  • 1 cucchiaio di Sciroppo d'Agave
  • 1 o 2 cucchiaini di scorza di limone grattugiato
  • ¼ tazza di succo di limone spremuto (il succo di 2 limoni circa)
  • 1 cucchiaio di Olio E.v.o.
  • ½ cucchiaino di sale
  • ¼ cucchiaino di pepe nero macinato
  • 3 spicchi d'aglio tritati
  • 500 grammi di Tofu pressato e scolato
  • verdure da insalata ed ortaggi freschi da aggiungere come guarnizione
Preparazione
  1. Aggiungete tutti gli ingredienti tranne il tofu in una scodella capiente. Amalgamate il tutto per creare una marinatura per il tofu.
  2. Tagliate il tofu in 6 rettangoli ed immergetelo nella marinatura per almeno 1 ora
  3. Preaparate il barbecue
  4. Prendete il tofu ed scolatelo dalla marinatura, conservandola per usarla come dressing, ed adagiate i rettangoli sulla griglia. Lasciateli arrostire per almeno 3-4 minuti per lato
  5. Servite il tofu grigliato su un letto di verdure fresche e guarnitelo con la marinatura

Con questa ricetta vegan per preparare un ottimo tofu grigliato al basilico e limone, vi lasciamo in compagnia del caldo estivo e con una nuova idea da provare ed assaggiare!

fonte:eatingbirdfood.com
t
raduzione:ricettevegan

Occhi Spalancati Vegan, guarda che dolci!

Non potevamo lasciarvi senza la ricetta per gli Occhi Spalancati Vegan, l’avevamo promesso e in tempi record eccola qui! I fruit-pops che vi abbiamo consigliato nella ricetta precedente non potevano andare in scena senza i loro simpaticissimi Occhi Spalancati!!! So che avrete tanti altri modi per creare decorazioni di questo tipo, ma forse non avete fatto in tempo a segnalarceli, la prossima volta siate v-e-l-o-c-i!

Occhi Spalancati Vegan
Occhi Spalancati Vegan

A vederli tutti insieme non sono poi cosi simpatici, ricordano i piatti delle scene di Indiana Jones ed il Tempio Maledetto, ma in realtà questa ricetta degli occhi spalancati vegan è una ricetta base che vi aiuterà poi a creare le varianti che più preferite, aggiungendo qualche colore in più e cambiando le forme. Ma adesso vi lasciamo agli ingredienti:

Occhi Spalancati Vegan
 
Autore:
Recipe type: Dolci
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 150 grammi di Zucchero in polvere
  • 1 cucchiaino di Amido di Mais
  • 1 cucchiaio di Sciroppo d' Acero
  • 1 pizzico di Vaniglia
  • Gocce di Cioccolato q.b.
Preparazione
  1. Mescolare con la frusta lo zucchero e l'amido di mais.
  2. Aggiungere anche gli altri ingredienti, eccetto le gocce di cioccolato, fino ad ottenere un impasto denso ed appiccicoso.
  3. Usare una saccapoche, oppure una penna per dolci, oppure un sacchetto da freezer con un angolo tagliato, per creare delle gocce di dimensioni simili sopra della carta forno. Al centro di queste, appoggeremo una goccia di cioccolato in modo da creare l'effetto "pupilla". Dobbiamo essere veloci in questo passaggio altrimenti non si attaccheranno.
  4. Continuiamo cosi finché non finiamo gli ingredienti.
  5. Infine lasciamo riposare i nostri occhi spalancati vegan per almeno 24 ore prima di usarli per decorare i vostri dolci

Semplice, no? Anche questa volta seguendo le ricette di Fork and Beans, abbiamo trovato qualcosa di divertente e pratico, li ringraziamo ovviamente e speriamo vi piaccia anche a voi!

Fonte: forkandbeans

Traduzione: Ricette Vegan

Fruit-pops di Natale veloci e sani!

Fruit-pops di Natale, veloci e sani, anzi vegan!

Ecco un’idea simpatica per le feste natalizie che arrivano, dei dolcetti che si presentano bene e si preparano velocemente. Questi fruit-pops di natale, come suggerisce il nome, sono a base di frutta e di poco cioccolato vegan quindi potete mangiarne a volontà!

Fruit-pops di natale
Fruit-pops di natale

Ed ecco la ricetta per i fruit-pops di natale che abbiamo tradotto per voi dal blog Fork and Beans, dal quale tradurremo al più presto anche la ricetta per gli “occhi spalancati” che troverete tra gli ingredienti. Nel frattempo potete sostituirli con quello che la vostra fantasia vi suggerisce.

Fruit-pops di Natale
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Dolci
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 5 Fragole, private della parte superiore
  • 1 Banana media, tagliata in 5 parti uguali
  • 4 cucchiai di Cioccolato bianco in gocce da fondere
  • 5 gocce di Cioccolato bianco per il topping sulle fragole
  • 10 occhi spalancati
  • 5 bastoncini per Cake-pops, Fruit-pops, spiedini
Preparazione
  1. Usando uno stuzzicadenti, "incollare" con il Cioccolato bianco fuso la banana con la fragola, immediatamente dopo fissare con il bastoncino
  2. Spalmare il Cioccolato fuso anche sul bordo esterno tra la banana e la fragola
  3. Incollare con il Cioccolato fuso la goccia di Cioccolato sul "cappello"
  4. Incollare con il Cioccolato fuso anche gli occhi

Tutto qui, ma vi avevamo detto che era una ricetta veloce quindi poche righe per darvi le giuste indicazioni e niente più, ma come al solito aspettiamo i vostri commenti sui fruit-pops di natale quindi provateli e fateci sapere!

Fonte: forkandbeans

Traduzione: Ricette Vegan

Pasta Fresca

Sebbene molte ricette del nostro territorio abbiano come ingrediente principale la pasta all’uovo, qui su Ricette Vegan, abbiamo invece pensato di valorizzare la ricetta base della pasta fresca senza uova, tipica e fondamentale per tante ricette del sud e delle città costiere del nord. Il consumo di questo tipo di pasta risale addirittura agli etruschi, infatti in una tomba vicino Cerveteri, in una raffigurazione, si possono vedere i tipici strumenti per la lavorazione della pasta, quali mattarello, spianatoia e perfino una rudimentale “rotella” per tagliare l’impasto. Come potete immaginare, anche i Cinesi hanno la loro millenaria cultura culinaria strettamente legata alla pasta e sopratutto agli spaghetti, ma usano ingredienti diversi e quindi generalmente sono due branche distinte della gastronomia.

Pasta Fresca

Con questa ricetta vorremmo anche stimolare un ragionamento sulla pasta secca di produzione industriale che nell’ultimo secolo ha sostituito quasi completamente la pasta fresca, tranne forse in alcune regioni come l’Emilia Romagna, dove ancora tante persone si autoproducono la pasta fresca in casa invece di acquistarla “in scatola”. Ok che i tempi a disposizione sono quelli che sono ed è quindi difficile fare un passo indietro e sostituire la pasta industriale con quella fatta in casa, ma le farine e le “colle” usate per dare le forme più bizzarre al prodotto più tipico del nostro paese non sono affatto salutari per essere consumate così frequentemente. Oltre a cercare di variare il nostro menù ed includere altri tipi di carboidrati, può essere quindi importante scegliere la pasta fatta da noi piuttosto che quella secca che possiamo continuare a consumare solo negli ultimi giorni prima di rifare la spesa visto che si conserva sicuramente meglio di quella fresca.

Di seguito vi proponiamo una ricetta semplice ed immediata, ma se cercate su internet, su qualche libro di cucina o se chiedete a qualche amico o amica che la preparano, hanno sicuramente delle ricette più interessanti e delle varianti tipiche della vostra zona, vi invitiamo quindi a segnalarcele per farle vivere ancora!

Pasta Fresca
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Main
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 500gr di Farina di Grano Duro
  • 240ml di Acqua
  • sale
Preparazione
  1. In un recipiente riporre la farina a fontana
  2. Versare l'acqua a filo
  3. Impastare fino a formare una palla
  4. Spostare l'impasto su una spianatoia e lavorarle con le mani per circa 10min
  5. Coprire con un panno umido e lasciare a riposare per un'ora
  6. Stendere con un mattarello fino a formare una sfoglia piuttosto sottile ma consistente
  7. Tagliare nelle forme preferite
Nutrition Information
Dimensione Porzioni: 4

Per conservare la pasca fresca potete usare il frigorifero oppure il freezer.
Nel primo caso, dopo aver preparato la pasta infarinate un vassoio di cartone oppure un recipiente di plastica dove potete stendere comodamente la pasta senza sovrapporla. Coprite con della pellicola trasparente e riponete in frigorifero dove si conserverà per 3-4 giorni. Questo procedimento non è valido per le paste ripiene!
Altrimenti si può usare il freezer, dopo aver lasciato riposare la pasta per 2 ore circa la riponiamo sempre su un vassoio di cartone o contenitore di plastica precedentemente infarinato avendo l’accortezza di stenderla senza sovrapporla. Copriamo con la pellicola trasparente e riponiamo in freezer. in questo modo la possiamo conservare per almeno 3 mesi. Questo procedimento vale per tutti i tipi di pasta, anche quella ripiena!

Baklava, Dessert di Frutta Secca

Il baklava è un dolce a base di frutta secca che troviamo in tutta l’area ad est del territorio dove viviamo. Anche questa ricetta arriva dai corridoi del Palazzo Topkapi, dove tante persone hanno dovuto soddisfare i vizi del sultano ed ingegnarsi per rendere commestibile ed invitante ogni nuova pietanza offertagli. In questa versione vegan che abbiamo tradotto da Leite’s Culinaria, vi faremo assaggiare questa bontà tipica!

Vegan Baklava

Per un baklava che si rispetti ci vuole la pasta fillo, vi invitiamo a provare la nostra ricetta per farla in casa!

Baklava, Dessert di Frutta Secca
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Dessert
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 120gr di Zucchero di Canna
  • 2gr di Cannella in polvere
  • 200gr di Noci
  • 200gr di Pistacchi
  • 150gr di Mandorle
  • 12 fogli di Pasta Fillo
  • 100ml di Olio Extravergine di Oliva
  • 200ml di Sciroppo d'Agave
  • 100ml di Acqua Calda
  • un rettangolo di Scorza di Limone intera
Preparazione
  1. Riscaldare il forno a 180° per 10min ed oliare una teglia
  2. Contemporaneamente, in un frullatore, ridurre in polvere lo zucchero di canna con la cannella e riporli in una ciotola
  3. Sempre con il frullatore, sminuzzare le noci e riporle in un'altra ciotola, fare lo stesso con le mandorle ed i pistacchi, dopodiché aggiungere un terzo del composto zucchero e cannella per ognuno dei recipienti con la frutta secca
  4. Stendere un foglio di pasta fillo su un piano di lavoro e spennellarne la metà con l'olio, piegare in due la pasta fillo e sistemarla nella teglia
  5. Ripetere il passo precedente per altri due fogli.
  6. Ricoprire con una spolverata di granella di noci, dopodiché aggiungere altri tre strati di pasta fillo
  7. Ricoprire con una spolverata di pistacchi, altri tre fogli e poi le mandorle
  8. Finire con altri 3 fogli di fillo
  9. Con un coltello ben affilato, tagliare il preparato in cubetti oppure triangolini
  10. Infornare per 40 minuti
  11. Nel frattempo, in un pentolino, mescolare assieme lo sciroppo d'agave, l'acqua e la scorza di limone
  12. Metterli sul fuoco e portarli rapidamente ad ebollizione
  13. Abbassare il fuoco e continuare a mescolare per circa 10min. Levare dal fuoco e lasciare raffreddare. Rimuovere la scorza di limone
  14. Versare lo sciroppo ottenuto sopra il baklava avendo cura di spargere tutto in modo omogeneo
  15. Lasciare riposare un frigorifero per un'ora prima di servire

Per conservarlo, è sufficiente riporre in frigo il baklava e consumare entro un paio di settimane

Fonte: Leite’s Culinaria

Traduzione: Ricette Vegan

Pasta Fillo, Facile e Fondamentale

La pasta fillo è un varietà di pasta simile alla pasta sfoglia, di origine turca, usata per confezionare “sigari”, “saccottini”, “cestini” e quant’altro vi passa per la testa. E’ l’ingrediente principale di vari piatti tipici come il Borek, il Baklava e altri piatti tipici della cucina Greca, Turca e dei Balcani.

Pasta Fillo

Anche se gli ingredienti sono praticamente gli stessi della pasta brisè vegan, cambiano di poco le proporzioni e la caratteristica sfoglia velata, che si raggiunge attraverso la stesura minuziosa degli strati. Di seguito gli ingredienti e i passaggi necessari a realizzare la vostra prima pasta fillo autoprodotta.

Pasta Fillo
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Main
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 250gr di Farina "00"
  • 150gr di Acqua tiepida
  • Sale mezzo cucchiaino
  • Olio Extra Vergine di Oliva q.b.
Preparazione
  1. Setacciare la farina e disporla a fontana sul piano di lavoro
  2. Aggiungere acqua e sale fino a raggiungere un impasto liscio e morbido
  3. Raggiunto un impasto omogeneo formare una palla e lasciare a riposare per 30min con un telo umido sopra
  4. Dividere l'impasto in palline di circa 50gr e stenderle con un mattarello in modo da formare dei dischi di impasto
  5. Ungere un primo disco e sovrapporre un secondo, ungere ancora il disco e sovrapporre un terzo disco
  6. Con il mattarello stendere fino ad ottenere una sfoglia molto sottile
  7. Riporre la prima sfoglia su un telo a riposare e procedere con i dischi restanti

Per alcune ricette è necessario che la pasta fillo abbia più di 3 strati, con il tempo acquisirete la dimestichezza necessaria a stendere e sovrapporre altri strati, quindi non affrettatevi e godetevi le ricette mano a mano che migliorerete!

Pasta Matta, Semplice e Veloce

La pasta matta è un impasto semplice, veloce e a costo 0, anzi “00“, visto che l’ingrediente principale è la farina ed è accompagnata solo da acqua e sale! Esistono diverse varianti della pasta matta e pensiamo che chiunque abbia la libertà di modificarla a piacere vista l’estrema semplicità di preparazione e l’alta reperibilità degli ingredienti, in questo caso proponiamo la ricetta che ci è sembrata più simile a quella narrata da Pellegrino Artusi nel suo “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene

Si chiama pasta matta non perché sia capace di qualche pazzia ma per la semplicità colla quale si presta a far la parte di stival che manca in diversi piatti

Pellegrino Artusi

Pasta Matta

 

Insomma dopo averla citata nella ricetta della pasta brisè vegan, non potevamo lasciarvi a bocca asciutta, ed ecco quindi di seguito, nella consueta scheda stampabile gli ingredienti ed il procedimento!

Pasta Matta
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Main
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 200gr di Farina "00"
  • 150ml di Acqua tiepida
  • sale q.b.
Preparazione
  1. Dopo aver setacciato la farina, aggiungere il sale e disporla a fontana sul piano di lavoro
  2. Aggiungere l'acqua un cucchiaio alla volta ed impastare finché l'impasto non risulta elastico, morbido e non si attacca alle mani
  3. Formare una palla quando l'impasto è omogeneo
  4. Stendere subito oppure sigillare con della pellicola e lasciar riposare 30min

Per la cottura, regolatevi in base allo spessore della pasta, del ripieno e alle dimensioni delle vostre creazioni, in media i tempi variano dai 25 ai 45 minuti in forno a 180 gradi. Purtroppo non è possibile conservare la pasta matta senza perderne le sue ottime qualità, proprio per questo consigliamo di farla di nuovo ogni volta che serve e di consumarla tutta una volta preparata! Usatela per degli stuzzichini, dei rustici o dei dolcetti, non sarà di certo andata sprecata!

Pasta Brisè Vegan

 

Finalmente un attimo di tempo per aggiungere al nostro ricettario una pasta usata in tantissimi antipasti, contorni e secondi vegan, stiamo parlando ovviamente della pasta brisè, un elemento fondamentale nella preparazione di finger food ed appetizers ma anche delle più classiche torte salate!

Pasta Brisè Vegan

Non ci dilungheremo oltremodo sulla storia della pasta brisè, perché questa ricetta vegan in realtà non ha nulla a che vedere con la ricetta originale francese, piuttosto rassomiglia molto alla pasta matta artusiana, ma sostituisce alla grande la brisè in tutte le occasioni.

Pasta Brisè Vegan
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Main
Cuisine: Vegan
Ingredienti
  • 250gr di Farina "00"
  • 100gr di Acqua
  • 90gr di Olio Extravergine di Oliva
  • sale q.b.
Preparazione
  1. Mettere la farina in una ciotola e disporla a fontana
  2. Aggiungere l'olio, il sale e l'acqua
  3. Impastare finché l'impasto non diventa morbido e non appiccicoso
  4. Continuare a lavorare su un piano da lavoro per rendere l'impasto più omogeneo
  5. Formare una palla con l'impasto ed usare una pellicola per sigillarla e riporla in frigo per 10min prima di usarla

Questa ricetta vegan della pasta brisè è semplice e veloce, una volta imparata vi accompagnerà nei pasti più creativi e low cost, infatti si accosta bene con tante pietanze e potete aggiungere dello zucchero per farne un ottimo ingrediente per qualche dolcetto vegan!

Cupcakes Vegan al Cioccolato

Dopo un pò di pausa, riprendiamo la nostra selezione di ricette vegan. Ripartiamo quindi dai dolci e abbiamo scelto per voi una ricetta per realizzare dei cupcakes vegan al cioccolato. Mica male, eh!

Dopo mesi di ricerche e di prove la ricetta trovata sul blog Le Mie Ricette Online, ci è sembrata la migliore e sicuramente l’immagine che l’accompagnava ci ha tentato più di altre, per questo vi riportiamo entrambe di seguito.

Cupcakes Vegan al Cioccolato

Cupcakes Vegan al Cioccolato
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Dessert
Cuisine: Vegan
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 115gr di Farina di Kamut oppure di Farina "00"
  • 115gr di Zucchero di Canna
  • 13gr di Cacao Amaro
  • 4gr di Lievito per Dolci o Bicarbonato
  • 120ml di Acqua
  • 40gr di Olio di Semi di Girasole
  • 1 pizzico di Sale
  • 1 cucchiaino scarso di Aceto Bianco
Preparazione
  1. Setacciate in un recipiente lo zucchero, il cacao, la farina, il lievito e il sale.
  2. In un altro recipiente aggiungete l'aceto all'acqua.
  3. Con un frusta mescolate gli ingredienti ed aggiungere mano a mano l'acqua con l'aceto e successivamente l'olio.
  4. Mescolate finché non otterrete un impasto maneggevole e molle.
  5. Dividete l'impasto nei pirottini.
  6. Infornate a 180° per 25min.

Con questa ricetta abbiamo solo assaggiato una delle migliori basi dei cupcakes vegan, aggiungendo del frosting e con delle varianti cosa potremmo realizzare?

Se avete anche voi un blog, proponeteci una vostra ricetta oppure seguiteci su Bloglovin.

fonte – ricetta: lemiericetteonline

Girovegando ha fatto centro!

Questa volta invece di proporvi una ricetta vegan, vi suggeriamo un’intero sito di ricette senza crudeltà!

Semigelato alla banana con cioccolato di girovegando
Semigelato alla banana con cioccolato

Ci è stato segnalato su facebook da chi ci segue e ne abbiamo subito apprezzato la fantasia e i colori, poi mano a mnao che ci addentravamo tra le pagine e le varie ricette vegane, non si è potuto fare a meno di condividere l’alto livello delle proposte di Girovegando.

Il blog offre decine di ricette vegan che spaziano dai piatti classici come gli antipasti, i contorni e i dessert, a quelli più ricercati come l’etnico e il crudista senza scordarsi però delle colazioni e dei piatti unici. Oltre ai manicheratti personali troviamo anche una sezione dei viaggi dove ci raccontano l’universo culinario che hanno esplorato e i posti tipici dove assagiarli. Infine in una modesta sezione “altro” troviamo qualche idea per l’autodproduzione domestica.

Di seguito vi citiamo le “motivazioni” del loro blog:

Uno spazio senza alcuna forma di dominio, che sia dell’uomo sulla donna, degli eterosessuali sugli omosessuali, degli adulti sui bambini, dei padroni sui lavoratori, degli umani sugli animali, degli umani sulla natura.

Sono queste le ragioni per cui, tra le altre cose, i due sognatori in questione sono vegan, e in quanto cuochi in erba ma con tanta voglia di fare, hanno creato questo blog di cucina e autoproduzioni per mostrare che quello spazio di mondo verso cui tendono non è fatto solo di rinunce ma anche di piacevoli e gustose scoperte.

Insomma pare che della loro poesia facciano pane quotidiano, quindi vi invitiamo a visitare il loro “spazio” per bagnarvi le labbra e inebriarvi la mente con le loro materialissime fantasie!

Per concludere vi riportiamo una loro ricetta che abbiamo provato qualche giorno fa:

 

Semigelato alla banana con cioccolato
 
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
 
Autore:
Recipe type: Dessert
Cuisine: Vegan
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 2 Banane
  • ½ Mela
  • 3 Prugne secche
  • 2 file di Cioccolato vegan
Preparazione
  1. Tagliare le banane a rondelle e metterle a congelare per qualche ora.
  2. Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Per la decorazione a “griglia” prendere un sacchettino di plastica, tagliare poco poco un angolo in basso, mettere dentro il cioccolato fuso (come in una tasca da pasticciere) e su della carta da forno formare la “griglia” andando avanti e indietro col sacchetto ad un’altezza di una decina di centimetri e ripassando sulla stessa zona cambando però direzione. Una volta raffreddato (in frigo è più veloce), si staccherà facilmente.
  3. Per le decorazioni a “nastro”, prendere il cioccolato fuso con una spatola, spalmarlo sulla carta da forno, fare delle righe parallele con la punta di una forchetta, arrotolare la carta, metterla in un bicchiere e riporre il tutto in frigo qualche minuto. Anche in questo caso si staccheranno facilmente.
  4. Togliere le rondelle di banane dal congelatore, frullarne metà assieme a mezza mela e l’altra metà assieme alle prugne messe precedentemente in acqua una decina di minuti. Comporre il piatto e servire (noi abbiamo aggiunto un po’ di cocco grattugiato).
  5. Ps.: Per quel che concerne la frutta da aggiungere alla banana congelata, spazio alla fantasia! Ci si può sbizzarrire a provare svariate combinazioni a seconda dei gusti e della stagione.

Per noi quindi il sito in questione ha davvero fatto centro per quanto riguarda questo settore, gli auguriamo quindi tutta la fortuna necessaria a far fiorire le loro eperienze!

E voi “follower” di Ricette Vegan, che ne pensate di Girovegando???

Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare

Chi dice che la cucina vegan non possa abbracciare anche la cucina molecolare? Immaginiamo che non lo dica nessuno, perché infatti si sposano benissimo!

La ricetta che vi proponiamo è una ricetta vegan e molecolare allo stesso tempo perché da una parte abbiamo un classico budino al cioccolato e dall’altra una sferificazione di tre diversi liquidi per fare da decorazione “semplice e veloce”.

Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare
Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare
Budino al Cioccolato Vegan e Molecolare
 
Recipe Type: dolci
Cuisine: vegan, molecolare
Author: ricette vegan
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 8
Ingredients
  • 1 litro di panna vegetale
  • mezzo litro di latte di soia
  • 2 cucchiaini di agar-agar (per il budino)
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 stecca di vaniglia
  • 800gr di cioccolato fondente fuso
  • 6 cucchiaini di agar-agar (per la sferificazione)
  • 200ml di succo d’arancia
  • 200ml di sciroppo di menta
  • 200ml di sciroppo di menta e latte di soia
  • 400ml di olio di semi di girasole
  • 600ml di acqua
Instructions
  1. Sciogliere l’agar-agar in un bicchiere di latte di soia freddissimo. Sciogliere il cioccolato fuso in un tegame a bagno maria.
  2. In un altro tegame, portare ad ebollizione l’agar-agar nel latte di soia e fate bollire per 5 minuti. Spegnere ed aggiungere il cioccolato fuso, la panna vegetale, lo zucchero a velo e la vaniglia mescolando il composto.
  3. Versare in stampini o in delle coppette e riporre in frigo per almeno due ore.
  4. Ora possiamo pensare a dare un tocco di cucina molecolare alla nostra ricetta vegan, in un bicchiere alto da 40ml, come quelli della birra per intenderci, versare 40ml di olio di semi di girasole e riporre in freezer per almeno 30min.
  5. Poco prima dello scadere della mezz’ora, in un pentolino versiamo un bicchiere di succo d’arancia, un cucchiaino di agar-agar e un bicchiere d’acqua. Portiamo ad ebollizione e lasciamo bollire per due minuti. Ora usando una siringa da 5ml privata dell’ago ipodermico, aspiriamo il succo e lo versiamo nel boccale di olio di semi di girasole freddo premendo leggermente sullo stantuffo. Le gocce del liquido caldo resteranno per qualche istante in superficie per poi precipitare sul fondo del boccale come tante piccole sfere. Il succo durante questa operazione tenderà a gelificare e quindi diverrà di una consistenza simile alla marmellata che ostruirà la siringa, poco male, sciacquiamo la siringa e il pentolino e con un colino andiamo a travasare l’olio con le sfere in un altro bicchiere della stessa capienza (con due boccali uguali, il procedimento risulta piuttosto semplice), filtrando le sfere con il colino e sciacquandole sotto l’acqua per levare l’ultima patina di olio. Il bicchiere con l’olio lo riponiamo in freezer e ricominciamo il procedimento delle sfere con lo sciroppo di menta di volta in volta riponendo le sfere in frigo in una coppetta vuota per mantenerle fino al momento della decorazione.

 

Pranzo di Natale Vegan per il 2011

Finalmente arriviamo al giorno di natale! Anche questo 2011 volge alla sua fine, ma non c’e’ giorno migliore per circondarsi delle persone care per gustare qualche piatto tradizionale e qualche nuovo sapore vegan.
Alla nostra tavola porteremo prelibatezze delle nostre regioni vicine e lontane. Accompagneremo il gusto con le storie di queste ricette vegan natalizie!

Antipasti:

Primi:

Secondi:

Dolci e Dessert:

Insomma abbiamo raccolto le verdure e la frutta di stagione e le abbiamo miscelate con la nostra carta geografica! Il risultato ottenuto è un delizioso pranzo di natale con i fiocchi!!! Vi Auguriamo Buone Feste per questo Natale Vegan 2011!

Per alcune delle ricette che vi abbiamo consigliato, ringraziamo in ordine di apparizione i blog e le altre fonti dalle quali le abbiamo trovate e provate:

Cenone Vegan per la Vigilia di Natale 2011

Come in altre occasioni non poteva mancare un nostro articolo su questo primo appuntamento mangereccio della tradizione pagana. Non vogliamo stare a pensare come sostituire i tipici piatti che generalmente vengono consumati in questo periodo, ma abbiamo voluto scegliere delle combinazioni di ricette vegane che si abbinano sia alle verdure di stagione sia ad altre festività di paesi che circondano il “nostro mare”, il mediterraneo.


Di seguito potete trovare il nostro menù per questo Cenone Vegan della Vigilia di Natale 2011.

Antipasti:

Primi:

Secondi:

Dolci e Dessert:

E questo è il nostro modesto contributo alle vostre festività, ci auguriamo che le passiate bene e in un buona compagnia!

Per alcune delle ricette che vi abbiamo consigliato, ringraziamo in ordine di apparizione i blog e le altre fonti dalle quali le abbiamo trovate e provate: